Leverano e il suo agro

Leverano e il suo agro

  • Leverano Masseria Torre dei Dannati
  • Leverano Arneo
  • Leverano Masseria Canisi

Leverano sorge sulla fertile pianura dell'entroterra ionico-salentino, domina la piana digradante verso il mar Ionio, dal quale dista circa 10 km.

La cittadina nasce come accampamento di profughi provenienti dai casali, Sant'Angelo e Torricella, distrutti da Totila, re dei Goti, nel 540 d.C.

E' un importante centro agricolo nel quale, oltre alla coltivazione di vigneti e oliveti, si affianca la floricoltura.

Il territorio del comune, situato nella parte nord-occidentale della pianura salentina, ricade nella Terra d'Arneo, ovvero in quella parte della penisola salentina compresa nel versante ionico fra San Pietro in Bevagna e Torre dell'Inserraglio, e che prende il nome da un antico casale, attestato in epoca normanna e poi abbandonato, localizzabile nell'entroterra a nord-ovest di Torre Lapillo.

L'Arneo è una terra aspra, arida, calda, caratterizzata da costruzioni tipiche, come le numerose masserie fortificate.

Alcune cominciano ad essere ristrutturate e a diventare strutture ricettive di grande fascino, altre sono ancora in completo stato di abbandono.

Altra peculiarità dell'agro sono i furnieddhri, chiamati anche truddhri, pajare o pagghiare.
Costruiti con le pietre dei fondi vicini, rappresentano un elemento importantissimo del paesaggio locale.
Potevano ospitare fino a 3 o 4 persone.

Dal punto di vista della vegetazione, la macchia è mediterranea, ulivi secolari ovunque e vigneti di negroamaro.

Fonte
it.wikipedia.org/wiki/Leverano
www.thepuglia.com

73045 Leverano Lecce, Italy

Si terranno qui

18 Maggio, 2014 - da 09:00 a 13:30

Cicloescursione nell'agro di Leverano
Scarica la App del Maggio Salentino
Scarica la App del Maggio Salentino per Android
Scarica la app del Maggio Salentino per iOS
La brochure del Maggio Salentino